ISAR logo
 

Area dei membri



 

Non sei iscritto? Registrati qui!

Member and you need access?
Contact: info@isarastrology.com

Stella Nova 2017

 

ISAR, CIDA, Scuola Astravidya e Associazione Culturale Jayavidya lanciano il call for papers “Stella Nova 2017”. Le persone che hanno partecipato al Convegno Internazionale di Astrologia 2016 e non hanno mai parlato come relatori, sono invitate a scrivere un articolo inedito e a presentarlo, entro il 10 gennaio 2017. L'autore o autrice del miglior lavoro, parteciperà, come referente al Convegno Internazionale 2017, otterrà l’iscrizione gratuita all’ISAR per un anno con la pubblicazione del suo articolo sulla rivista ISAR “The International Astrologer” e otterrà l’abbonamento per due anni al CIDA con Linguaggio astrale.

LINEE GUIDA

L’articolo in doppia versione italiana e inglese deve essere inedito, semplice, chiaro, corretto, adatto sia ai veterani, sia ai neofiti. Può riguardare qualsiasi area astrologica e qualsiasi approccio.

Va scritto solo in formato "Word Windows" e inviato, come allegato a isaritalia@gmail.com.
La lunghezza massima deve essere di 5,000 parole. Alla fine, includere una breve biografia di 75 parole.
 
Chi inserisce grafici natali, deve ottenere il permesso dei privati per utilizzare i loro dati e poi modificare o cancellare i nomi. Per i personaggi pubblici, includere le fonti primarie e secondarie da cui sono state estratte le date e l’ora di nascita. Ad esempio:

Da AstroDatabank, citazione dalla memoria della madre.
Da AstroDatabank: certificato di nascita citato da Maria Rossi.  
Da www.abc.com, fonte originale sconosciuta.

 
FORMAT

Utilizzare solo carattere Times New Roman, dimensione 12.

Non inserire il doppio spazio alla fine di ogni frase. Un solo spazio è corretto.
Non rientrare i paragrafi.
Lasciare una riga vuota tra un paragrafo e l’altro.
Le tabelle e i grafici vanno inclusi in formato/immagine perché in word appaiono imprecisi.

La verifica e il controllo ortografico sono obbligatori. Utilizzare il correttore per eliminare refusi ed errori (di cui si terrà conto per la scelta finale).
Controllare che i termini astrologici non inclusi nel correttore siano scritti, correttamente.
Evitare acronimi, salvo quelli globalmente utilizzati. Ad esempio, UNICEF è permesso, ma LN per Luna Nera va evitato.

Se possibile, ridurre al minimo indispensabile le abbreviazioni. ASC, DSC, MC e IC sono consentiti per indicare gli angoli del grafico; NN e SN possono essere utilizzati per il Nodo nord e Nodo sud. Non bisogna abbreviare i nomi dei Pianeti, dei Segni e degli Aspetti interplanetari.

In caso siano necessari termini stranieri e abbreviazioni: per la prima volta, utilizzare la parola o la frase intera, seguita dal termine o dall’abbreviazione tra parentesi. Ad esempio: Punto Vertex (PVX); oppure Punti Medi (Midpoints), ecc. Nelle frasi successive, si utilizzano termini stranieri o abbreviazioni, senza la parola intera.

I numeri da uno a nove vanno scritti a lettera, quando sono parte di una frase. Ad esempio, "C'erano 80 persone in sala, solo nove di loro erano della classe 1998."

Scrivere i nomi dei mesi a parole per evitare la confusione. Ad esempio: 2 luglio 2016 e non 2/7/16.

Utilizzare il maiuscolo per "Sole", "Luna", “Casa” e altri punti sensibili del grafico (pianeti, asteroidi, ecc.).

Quando si citano gli autori di un libro, lo stile consigliato è: nome dell’autore, titolo, casa editrice, città, data di pubblicazione e del copyright, pagina o pagine. Esempio: Meskalila Nunzia Coppola, “La Luna e le sue Dee”, Edizioni Federico Capone, Torino, 2013, pp. 134-135.

Prima di inviare l’articolo, rileggere tutto, dal punto di vista dei lettori; semplificare eventuali frasi o concetti confusi.
 
Non è possibile da parte dell’autore modificare qualsiasi parte dell’articolo, dopo averlo inviato. 
Per informazioni, scrivere a Please do write to associazionejayavidya@gmail.com oppure isaritalia@gmail.com.

Nunzia Coppola (Meskalila) ISAR VP. Consigliera-delegata CIDA (Centro italiano di discipline astrologiche), MAPAI (Member of the Association of Professional Astrologers International),